CAIROMA INFORMA
Numero 9
5 giugno 2020

Con la riapertura dei confini regionali torniamo finalmente liberi di raggiungere le destinazioni più desiderate. Resta necessario mantenere comportamenti responsabili, rispettare le distanze di sicurezza e tutte le disposizioni emanate dalle autorità competenti.

Le attività sociali restano sospese fino al 14 giugno, mentre i rifugi stanno gradualmente riprendendo le loro attività con modalità compatibili con le caratteristiche delle strutture a disposizione. Di seguito le indicazioni relative ai rifugi della Sezione.

 
IN QUESTO NUMERO:
 
 
PRIMO PIANO

Sospensione delle attività sociali fino al 14 giugno
Ricordiamo che le attività sociali (assemblee, corsi, attività formative, conferenze, escursioni) sono sospese fino al 14 giugno come da disposizioni del CAI Centrale.
La Sezione sta lavorando alla loro ripresa nonché alla riapertura della sede con modalità compatibili sia alle norme vigenti sia alle direttive del CAI Centrale.

Rifugi della Sezione
Con la ripresa delle attività in montagna e l’arrivo della bella stagione abbiamo la possibilità di tornare a frequentare i nostri amati rifugi.
Massimo Caratelli, presidente della Commissione Rifugi sezionale ci riferisce che, nel rispetto delle direttive emanate dalle Autorità competenti a seguito dell’emergenza COVID e delle linee guida del CAI, salvo cambiamenti dovuti all’evolversi della situazione:

  • i Rifugi della Sezione saranno aperti durante il giorno, il Rifugio Franchetti con servizio al tavolo, il Rifugio Duca degli Abruzzi e il Rifugio Sebastiani (compatibilmente con i lavori di ristrutturazione in corso) con servizio da asporto;
  • non sarà possibile pernottare fatto salvo casi di gravi emergenze, qualora il soccorso alpino non possa prendere in carico gli escursionisti in difficoltà, riconducendoli a valle per la notte;
  • non saranno forniti posti in tende all’esterno, a causa del rischio maltempo e della difficoltà a sanificare tende, materassi, coperte, ecc.

I Gestori stanno definendo le modalità operative per l’igienizzazione e la sanificazione dei locali.
Considerata la continua evoluzione delle disposizioni sull’emergenza Covid, suggeriamo ai Soci di verificare, prima di ogni escursione, le normative vigenti e attenersi alle regole di comportamento elaborate dal CAI centrale attraverso la Commissione Centrale Rifugi con il “Piano rifugio sicuro

Ristrutturazione Rifugio Vincenzo Sebastiani
Come molti Soci sapranno, il rifugio è coinvolto in un complesso progetto di ristrutturazione e ampliamento della struttura esistente, i cui lavori partiranno a giugno, salvo imprevisti.
Finanziato dalla nostra Sezione e dal fondo pro rifugi del CAI centrale, per un costo complessivo di circa 200.000 euro, il progetto prevede una nuova camerata con la possibilità di raddoppiare i posti letto, una cucina più ampia e funzionale, il miglioramento degli spazi del gestore, il rifacimento dell’impianto elettrico e fotovoltaico, un nuovo impianto idrico con aumento dei bagni e delle cisterne per l’approvvigionamento dell’acqua e un nuovo sistema di riscaldamento.
Sensibilizziamo i Soci sull’iniziativa di crowdfunding promossa dalla società cooperativa Equorifugio, che gestisce il rifugio: la campagna Un bene rifugio” si prefigge la raccolta di 20.000€ che saranno utilizzati per rendere ancora più accogliente e funzionale il Sebastiani, preservando quel fascino e quell’unicità che ben lo contraddistingue da quelle strutture montane che assomigliano più a centri benessere che a rifugi di montagna.

 
 
SEGNALAZIONI

Sezione sito del CAI Centrale dedicata al COVID-19
Il CAI Centrale ha creato, sul proprio sito istituzionale, una sezione dedicata all’emergenza Covid-19, contenente tutti i materiali prodotti dal sodalizio.

Info su https://www.cai.it/covid-19/

 

 
Redazione:
Stefania Boggiali
Enrico Calvetti
Marco Conte
Andrea Gasparoni
Pietro Laterza
Marco Dari Mattiacci
Davide Messana
Alessandro Ponti
Silvia Sbordoni

Progetto grafico:
Silvia Sbordoni